Gli Accordi di Osimo nella realtà e nel diritto 

Un trattato da non ratificare di Lino Sardos Albertini

 

[Il testo completo in formato pdf]

 

Indice:

> Presentazione della Lega Nazionale [pag.1] 

> Lettera aperta ai Parlamentari italiani [pag.2] 

> I PRECEDENTI [pag.3] 
Il colpo di scena delle dichiarazioni governative per la rinuncia alla Zona B dell'Istria - La votazione - La firma del Trattato - Risultati opposti alla premesse - Il disegno di legge per la ratifica - Ingiustificato modo di procedere - Gravi illegalità

> IL TRATTATO DI OSIMO NELLA REALTA' [pag.4] 
I - Al posto di confini certi e di una situazione dimostratasi positiva e quindi duratura si creerebbe una situazione nuova con confini incerti e con chiaro carattere di provvisoria e pericolosità 

II - Verrebbero create le premesse militari, giuridiche, economiche ed etniche per il soffocamento e la capitolazione della città di Trieste [pag.5] 

III - Ulteriori gravissimi danni per Trieste e per l'Italia [pag.6] 
A) dal punto di vista ecologico e per la salute e la vita della popolazione di Trieste
B) pesantissimi oneri finanziari per l'Italia, senza nessun vantaggio ed anzi a suo danno

IV - Gravi danni per la popolazione ed istituzioni italiane in Zona B [pag.7]

V - Nessun vantaggio per l'Italia [pag.8]

> IL TRATTATO DI OSIMO NEL DIRITTO [pag.9]
 - Invalidità e illegalità del Trattato di Osimo
 - Per ciò che riguarda i fatti che hanno coartato la libera volontà di molti parlamentari

 - Per ciò che riguarda i fatti che hanno determinato in molti parlamentari un'inadeguata ed erronea conoscenza sul contenuto della decisione e sulle sue conseguenze 
 - E' stato gravemente violato il basilare principio costituzionale e democratico che stabilisce l'indipendenza degli organi parlamentari dal potere esecutivo [pag.10]

 - Non è stata sostanzialmente rispettata la norma costituzionale rappresentata dall'articolo 47, II comma della legge costituzionale 13.1.1973 
 - La formazione e stipulazione del Trattato è stata ispirata a criteri di particolare segretezza e precipitazione del tutto inammissibili ed incompatibili nella materia
 - Il Trattato di Osimo costituisce una manifesta violazione del Trattato di Pace firmato dall'Italia e dalle 21 potenze belligeranti
 - Il Trattato di Osimo costituisce pure una violazione, almeno allo stato degli alleati esistenti, degli impegni dell'Italia verso la CEE
 - Il Trattato di Osimo costituisce una violazione dei diritti fondamentali dell'Uomo garantiti dall'O.N.U.
 - Il Trattato di Osimo costituisce anche una manifesta violazione del diritto all'autodeterminazione sancito dall'articolo 1 della Corte dell'ONU [pag.11]

 - Assoluta necessità che sia rispettato il carattere costituzionale della legge di ratifica nel suo iter parlamentare e nella sua votazione - vizi già in atto 
 - Per quanto riguarda i vizi già in atto nell'iter parlamentare della legge 
 - Assoluta invalidità di un'eventuale approvazione della legge di ratifica senza l'osservanza delle particolari norme previste per le leggi costituzionali [pag.12]

 

 > CONCLUSIONI [pag.13]
 - Col Trattato di Pace pesantemente saldati i conti aperti con la guerra
 - Valore e significato del Memorandum
 - Non esistono conti in sospeso con l'Italia né un contenzioso per la Zona B dell'Istria
 - Interrogativi inquietanti senza alcuna risposta

 - Diffuse ed autorevoli prese di posizione da esperti ed enti apartitici contro la ratifica
 - Assolutamente illeciti motivi segreti e non dichiarati
 - Ricorso al Presidente della Repubblica per il rispetto e la tutela della Legge
 - Necessità di un ripensamento da parte dei politici e dei parlamentari
 - No a Trieste nuova Danzica [pag.14]

 

 

 

 


pagine a cura della Lega Nazionale di Trieste

info@leganazionale.it   -  tel. 040.365.343

www.leganazionale.it     -     www.triesteitaliana.it     -     www.lefoibe.it